inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Manca un’esigenza specifica di carattere assistenziale. Cass. Civ., Sez. I, Ord. 13 maggio 2024, n. 12953

Sabato, 18 Maggio 2024
Giurisprudenza | Mantenimento | Divorzio | Legittimità
Cass. civ. Sez. I, Est. Meloni, ord. 13.05.24 n.12953 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L’affermazione secondo cui la moglie avrebbe necessariamente fornito il proprio lavoro personale e casalingo al menage familiare è espressa in forma ipotetica, non all'esito di valutazione presuntiva di mezzi di prova.

Il modesto squilibrio reddituale è del tutto inidoneo, in via esclusiva a fondare il diritto all'attribuzione dell'assegno di divorzio.

La mancanza di figli esclude dalle statuizioni post scioglimento del vincolo quella relativa all'assegnazione della casa coniugale.

 

Cfr. Cass. Sezioni Unite n. 18287 del 11.07.2018

Rif. Leg. Art. 5 Legge 1 dicembre 1970, n. 898 e ss.mm.ii.

 

Assegno divorzile – natura assistenziale – contributo personale - Disparità reddituale tra i coniugi – casa coniugale

autore: Fossati Cesare