inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Il contributo di mantenimento per il figlio grava anche sul genitore non collocatario - Cass. Civ., Sez. I, ord. 15 novembre 2023 n. 31720

Giovedì, 16 Novembre 2023
Giurisprudenza | Mantenimento dei figli | Legittimità
Cass. Civ., Sez. I, ord. 15 novembre 2023 n. 31720 - Pres. Genovese, Cons. Rel. Pazzi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Nel caso in cui i tempi di permanenza del minore presso ciascun genitore non siano coincidenti, il loro assetto concorre ad influire sulla decisione di prevedere che il genitore con minori tempi di frequentazione versi all'altro un assegno per concorrere al mantenimento dei figli.
Il disposto dell'art. 337-ter, comma 4, cod. civ. stabilisce, infatti, che ciascuno dei genitori provvede al mantenimento dei figli in misura proporzionale al proprio reddito e che il giudice, al fine di realizzare questo principio di proporzionalità, determina un assegno periodico.



Mantenimento dei figli – Proporzionalità – Omogeneità dei redditi -  Diritto alla bigenitorialità – Rif. Leg. art. 337-ter cod. civ.

autore: Cianciolo Valeria