inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Revocato il mantenimento in conseguenza dell’addebito per infedeltà. Corte d’Appello di Perugia, 23 marzo 2023

Venerdì, 28 Aprile 2023
Giurisprudenza | Mantenimento dei figli | Mantenimento | Addebito della separazione | Merito Sezione Ondif di Perugia
Corte d'Appello di Perugia, Est. Salcerini, sentenza 23.03.23 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L'infedeltà viola uno degli obblighi imposti direttamente dalla legge e mina in radice l'affectio familiae in guisa tale da giustificare la separazione e l'addebito al coniuge che detta infedeltà ha commesso, spettando se del caso a quest'ultimo dare la prova della mancanza del nesso eziologico tra la violazione verificatasi e la crisi coniugale

Separazione - infedeltà – addebito - conseguenze

Rif. Leg.: art. 143 c.c.
§§

Respinti entrambi gli appelli, sia quello della moglie diretto a sostente che l’infedeltà era intervenuta allorché il matrimonio era già da tempo in crisi a causa dell’anaffettività del marito, sia quello di quest’ultimo che lamentava l’eccessiva quantificazione dell’assegno stabilito per i tre figli.

editor: Fossati Cesare