inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Esperibile l'azione di divorzio in pendenza di impugnazione della domanda di addebito - Cass. Civ., Sez. I, ord., 3 novembre 2023 n. 30524

Cass. Civ., Sez. I, ord., 3 novembre 2023 n. 30524 – Pres. Genovese, Cons. Rel. Iofrida per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

In tema di separazione personale dei coniugi, la richiesta di addebito costituisce una domanda autonoma, che amplia il tema d'indagine e determina una statuizione aggiuntiva dotata di propri effetti anche di natura patrimoniale, sicchè, in pendenza del giudizio d'impugnazione riguardante la sola pronuncia sull'addebito, può essere proposta domanda di divorzio, in virtù del passaggio in giudicato della distinta decisione sulla separazione.

Nel caso in esame, pendeva dinanzi al giudice italiano la domanda di separazione personale e il suddetto giudizio, essendo stata emessa solo sentenza parziale sullo status, con sua continuazione per le domande di addebito e determinazione del contributo al mantenimento, non si era ancora definito.

 
Divorzio - Presupposti condizionanti la pronuncia – Coniuge straniero -  Preesistente separazione - Giudiziale - Domanda di addebito - Autonomia - Conseguenze - Impugnazione della sola statuizione sull'addebito - Proponibilità della domanda di divorzio – Sussistenza - Litispendenza e connessione – Rif. Leg. art 3 della Legge 1 dicembre 1970 n. 898; artt. 151, 706 e 360 c.p.c.; art. 19 Reg. (CE) 27 novembre 2003, n. 2201/2003.

autore: Cianciolo Valeria