inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Esiste il diritto di sapere a chi sono stati comunicati i propri dati personali? - CGUE, Sez. I, Sent., 12 gennaio 2023, causa C 154/21

Corte di Giustizia, Sez. I, Sent., 12 gennaio 2023, causa C 154/21 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L’articolo 15, paragrafo 1, lettera c), del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati), deve essere interpretato nel senso che: il diritto di accesso dell’interessato ai dati personali che lo riguardano, previsto da tale disposizione, implica, qualora tali dati siano stati o saranno comunicati a destinatari, l’obbligo per il titolare del trattamento di fornire a detto interessato l’identità stessa di tali destinatari, a meno che sia impossibile identificare detti destinatari o che il suddetto titolare del trattamento dimostri che le richieste di accesso dell’interessato sono manifestamente infondate o eccessive, ai sensi dell’articolo 12, paragrafo 5, del regolamento 2016/679, nel qual caso il titolare del trattamento può indicare a detto interessato unicamente le categorie di destinatari di cui trattasi. (FF)



Protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali – Diritto di accesso dell’interessato ai propri dati – Informazioni sui destinatari o sulle categorie di destinatari a cui sono stati o saranno comunicati i dati personali – Limitazioni; Rif. Leg. Regolamento (UE) 2016/679 – Articolo 15, paragrafo 1, lettera c).

autore: Ferrandi Francesca