Prostituzione minorile e ignoranza inevitabile circa l’età della persona offesa - Cass. Pen., Sez. III, Sent., 12 gennaio 2022, n. 502

Prostituzione minorile e ignoranza inevitabile circa l’età della persona offesa - Cass. Pen., Sez. III, Sent., 12 gennaio 2022, n. 502

venerdì, 14 gennaio 2022
Giurisprudenza | Diritto penale minorile | Legittimità | Minori
Cass. Pen., Sez. III, Sent., 12 gennaio 2022, n. 502; Pres. Sarno, Rel. Cons. Macrì per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

In tema di prostituzione minorile, il fatto tipico scusante previsto dall’art. 602-quater c.p., in relazione all’ignoranza inevitabile circa l’età della persona offesa, è configurabile solo se emerge che nessun rimprovero, neppure di semplice leggerezza possa essere rivolto all’agente, per avere egli fatto tutto il possibile al fine di uniformarsi ai suoi doveri di attenzione, di conoscenza, di informazione e di controllo attenendosi a uno standard di diligenza direttamente proporzionale alla rilevanza dell’interesse per il libero sviluppo psicofisico dei minori.


Prostituzione minorile – Minori; Rif. Leg. Art. 602-quater c.p.

Focus on