Maltrattamenti in presenza di minori: la norma sul divieto di sospensione della pena non è applicabile retroattivamente - Cass. Pen., Sez. I, Sent., 23 dicembre 2021, n. 47041

Maltrattamenti in presenza di minori: la norma sul divieto di sospensione della pena non è applicabile retroattivamente - Cass. Pen., Sez. I, Sent., 23 dicembre 2021, n. 47041

Cass. Pen., Sez. I, Sent., 23 dicembre 2021, n. 47041; Pres. Tardio, Rel. Cons. Rocchi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Non costituisce titolo ostativo alla sospensione dell'ordine di esecuzione di pene detentive ai sensi dell'art. 656, comma 9, lett. a), c.p.p., il delitto di maltrattamenti in famiglia aggravato ex art. 61, n. 11-quinquies, c.p. per essere stato il fatto commesso in presenza di un minore di anni quattordici, atteso che non sussiste continuità normativa tra detto delitto e l'ipotesi aggravata di maltrattamenti in danno di un minore di anni quattordici, contemplata dal previgente art. 572, comma secondo, c.p. al quale la suddetta lett. a) seguita a fare formale rinvio.


Diritto penale della famiglia – Ordine di esecuzione - Sospensione - Maltrattamenti in famiglia - Aggravante della commissione del fatto in presenza di minore infraquattordicenne ex art. 61, n. 11-quinquies, cod. pen. - Ostatività - Esclusione – Ragioni; Rif. Leg. Art. 572 c.p., 65 c.p.p. e l. n. 69 del 2019.

Focus on