inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Matrimonio breve senza figli mitiga la solidarietà  familiare, ma c'è disparità  e inabilità . Tribunale di Alessandria, 16 giugno 2021.

Giovedì, 8 Luglio 2021
Giurisprudenza | Merito | Divorzio | Mantenimento Sezione Ondif di Alessandria
Tribunale di Alessandria, Est. Bianchi, sentenza 16.06.21 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Giudizio di divorzio: il marito chiede l'esclusione dell'assegno di mantenimento in favore della moglie per avere egli realizzato una nuova famiglia con due figli minori a carico e in quanto alla stessa è rimasta assegnata la casa già coniugale.

La moglie dimostra di essersi attivata ai fini della ricerca di attività lavorative, nonostante la ridotta capacità lavorativa, compromessa da un'invalidità riconosciuta del 75%.

Nel frattempo la casa già coniugale è stata venduta, venendo così meno anche le rate del mutuo sino ad allora corrisposte dal marito.

Il collegio da atto della breve durata - 3 anni - del matrimonio, dell'assenza di figli nati dalla relazione, ma anche delle disparità reddituali fra le parti e dell'oggettiva situazione di difficoltà della moglie che presenta una capacità lavorativa fortemente compromessa e riconosce un assegno di divorzio per l'importo di euro 400,00.





Rif. Leg.: art 5, V co. L.n. 898/1970



* Si ringrazia l'avv. Barbara Girotto, responsabile Ondif Regione Liguria, per la segnalazione del provvedimento.

autore: Fossati Cesare