Nessun addebito se la moglie non prepara piatti caldi e non stira - Trib. di Foggia, sentenza 5 maggio 2021

Nessun addebito se la moglie non prepara piatti caldi e non stira - Trib. di Foggia, sentenza 5 maggio 2021

Tribunale di Foggia, Sent. 5 maggio 2021, n. 1092; Pres. Potito, Rel. Rizzi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi
Massima per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

A seguito della riforma del diritto di famiglia (operata con la legge 19 maggio 1975, n. 151) con il matrimonio i coniugi assumono gli stessi diritti e gli stessi doveri, sono tenuti all’obbligo reciproco di fedeltà, di assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia ed alla coabitazione, insomma sono posti su un piano del tutto paritario. Non è, quindi, previsto che su un coniuge siano addossati tutti i compiti di cura della casa e della prole, poiché entrambi sono tenuti a svolgere le stesse mansioni, e ciò anche nell’ipotesi in cui uno solo di essi lavori, poiché non sarebbe ammissibile una situazione di sottomissione dell’altro a svolgere lavori di mera cura dell’ordine domestico, al quale sono peraltro tenuti anche i figli, nell’ottica di una educazione responsabile.

SEPARAZIONE DEI CONIUGI – Domanda di addebito – Diritti e doveri dei coniugi – Assegnazione della casa familiare; Rif. Leg. Artt. 155 ss. c.c.

Focus on