Non consentita l'autonomia delle parti in sede di modifica delle condizioni. Tribunale di Tivoli 5 marzo 2021

Non consentita l'autonomia delle parti in sede di modifica delle condizioni. Tribunale di Tivoli 5 marzo 2021

sabato, 20 marzo 2021
Giurisprudenza | Modifiche della separazione e del divorzio | Accordi tra coniugi | Merito
Sezione Ondif di Roma
Tribunale di Tivoli, Est. Ciaralli, decreto 5.03.2021 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi
Tribunale di Tivoli 5.03.21 - massima per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Le parti, che in sede di divorzio avevano viste respinte le proprie istanze, tali per cui la domanda di assegnazione della casa ex coniugale era stata respinta, così come quella di revoca dell'assegno di mantenimento a carico del marito, presentavano ricorso per la modifica delle condizioni di divorzio intendendo così regolare, attraverso un accordo, i reciproci interessi: cessione della quota parte della casa quale contributo una tantum a fronte della rinuncia all'assegno periodico.

Ma per il Tribunale, il ricorso allo strumento dell'art. 710 cpc per introdurre accordi negoziali è inammissibile, richiedendosi viceversa fatti sopravvenuti.


* Si ringrazia l'avv. Fiorella D'Arpino, presidente Ondif sezione romana.


 

Focus on