Motivazione apparente se si discosta dalla ctu senza argomentare le ragioni. Cass. 11 gennaio 2021 n. 200

Motivazione apparente se si discosta dalla ctu senza argomentare le ragioni. Cass. 11 gennaio 2021 n. 200

Corte di Cassazione, Sez. III, Est. Scarano, Ord. 11.01.21 n.200 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Attività istruttoria e consulenza tecnica d'ufficio. Rispetto del contraddittorio e del diritto di difesa.
Il giudice può anche disattendere le risultanze della disposta CTU percipiente, ma solo motivando in ordine agli elementi di valutazione adottati e agli elementi probatori utilizzati per addivenire all’assunta decisione, specificando le ragioni per cui ha ritenuto di discostarsi dalle conclusioni del CTU.
La corte di merito è giunta a conclusioni opposte a quelle raggiune dal giudice di prime cure, apoditticamente e genericamente valorizzando atti di parte ed emergenze probatorie differenti da quelle considerate dal tribunale, senza indicare argomento alcuno idoneo a rendere comprensibile l'iter logico-giuridico seguito, omettendo di spiegare quali ragioni l'abbiano indotta a privilegiare le prime al posto delle ultime.

Focus on