Affidamento esclusivo dei figli minori alla madre per l' irreperibilità del padre – Trib. Rimini, 29 ottobre 2019

Affidamento esclusivo dei figli minori alla madre per l' irreperibilità del padre – Trib. Rimini, 29 ottobre 2019

Separazione - Affidamento e assistenza dei minori – Rif. Leg. art. 337-quater c.c.

mercoledì, 29 gennaio 2020
Giurisprudenza | Merito | Affidamento dei figli | Separazione dei coniugi
sezione di Bologna
Tribunale Rimini, sent. 29 ottobre 2019 - Pres. Miconi, Giud. Rel. Bonetti per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Il Tribunale di Rimini, nel giudizio di separazione personale tra coniugi, svoltosi in contumacia del genitore convenuto, ha accolto la domanda di affidamento esclusivo dei figli minori alla madre, con domiciliazione presso la stessa, sul presupposto del disinteresse e della irreperibilità del padre, dichiarato contumace nel giudizio di separazione.
In assenza di ogni tipizzazione normativa, le circostanze ostative all'affidamento condiviso devono essere individuate dal giudice con provvedimento motivato, secondo quanto previsto dallo stesso art. 337-quater c.c., ogni qualvolta l'affidamento condiviso risulti pregiudizievole all'interesse del minore, come, ad esempio, nel caso in cui un genitore sia indifferente nei confronti del figlio, non contribuisca al mantenimento dello stesso, manifesti un disagio esistenziale incidente sulla relazione affettiva, ecc. Al genitore affidatario in via esclusiva, pertanto, devono essere riservate le scelte sulle questioni di maggior interesse per il figlio - quali quelle in materia di residenza, passaporto o altri documenti, salute e scuola - posto che l'irreperibilità dell'altro genitore renderebbe di fatto impossibile l'adozione condivisa di ogni decisione. Va invece formulata una prognosi favorevole in ordine alla idoneità del genitore che si sia sempre occupato con continuità e responsabilità del figlio minore.

Separazione - Affidamento e assistenza dei minori – Rif. Leg. art. 337-quater c.c.

Focus on