Unioni omoaffettive. Manca ancora il necessario intervento del legislatore. Cassazione, 9 febbraio 2015 n. 2900

Unioni omoaffettive. Manca ancora il necessario intervento del legislatore. Cassazione, 9 febbraio 2015 n. 2900

sabato, 21 febbraio 2015
Giurisprudenza | Unioni civili | Legittimità
Sezione Ondif di Genova
apri il documento allegato per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

È legittima la mancata estensione del regime matrimoniale (nella specie, della possibilità di procedere alle pubblicazione di matrimonio) alle unioni omoaffettive in linea con quanto affermato dalla sentenza n. 138 del 2010 della Corte Costituzionale, il cui approdo non può ritenersi superato dalle successive decisioni della Corte di Strasburgo, ancorché il sicuro rilievo costituzionale ex art. 2 Cost. di tali formazioni sociali presupponga – come anche ribadito nella successiva sentenza n. 170 del 2014 della Corte Costituzionale – l'individuazione di adeguate forme di garanzia e di riconoscimento, la cui determinazione appartiene alla discrezionalità del legislatore.

Cass. sez. I,  9. 2.2015, n. 2400 Presidente M.G. Luccioli, Relatore M. Acierno

Focus on