Ammonimento del Questore in caso di stalking - TAR PUGLIA - Bari, Sez. 2, Sent. 23 marzo 2020, n. 43

Ammonimento del Questore in caso di stalking - TAR PUGLIA - Bari, Sez. 2, Sent. 23 marzo 2020, n. 43

Ammonimento del Questore in caso di stalking

 

martedì, 15 dicembre 2020
Giurisprudenza | Merito | Diritto penale della famiglia
Sezione Ondif di Bari
TAR PUGLIA - Bari, Sez. 2, Sent. 23 marzo 2020, n. 43 - Pres. Adamo, Ref. Estensore Testini per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Il provvedimento di ammonimento adottato dal Questore ai sensi dell'art. 8 del D.L. n. 11/2009 ha una funzione tipicamente cautelare e preventiva con finalità dissuasive essendo lo stesso preordinato a impedire che gli atti persecutori siano più ripetuti e cagionino esiti irreparabili. Ai fini dell’ammonimento, non occorre che si sia raggiunta la prova della commissione del reato di stalking, bensì è sufficiente il riferimento ad elementi dai quali sia possibile desumere, con un sufficiente grado di attendibilità, un comportamento persecutorio che abbia ingenerato nella vittima un perdurante e grave stato di ansia e di paura.   Stalking – Ammonimento del Questore - Misure di prevenzione - Rif. Leg. Art 8 del D.Lgs. 23 febbraio 2009, n. 11 (Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti persecutori)

 

 

Focus on