Azione revocatoria esperibile anche in assenza di inadempimento. Corte di Cassazione, 3 dicembre 2020, n. 27625

Azione revocatoria esperibile anche in assenza di inadempimento. Corte di Cassazione, 3 dicembre 2020, n. 27625

lunedì, 14 dicembre 2020
Giurisprudenza | Tutela cautelare | Legittimità
Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 3, Est. Cricenti, ordinanza 3.12.2020, n. 27625 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

A breve distanza dal suo precedente del 11.09.2020 n.25857, la Corte di Cassazione torna sul tema dell'azione revocatoria a tutela del credito di mantenimento e sancisce qui il principio che l'azione è esperibile a tutela del genitore creditore (figlio non matrimoniale), in relazione ad atti di disposizione del patrimonio da parte del genitore onerato, anche se quest'ultimo non sia inadempiente nel versamento del contributo al mantenimento.