La pronuncia di addebito richiesta da un coniuge per le violenze perpetrate dall'altro non è esclusa qualora risulti provato un unico episodio di percosse -Trib. di Bologna, 4 dicembre 2019

La pronuncia di addebito richiesta da un coniuge per le violenze perpetrate dall'altro non è esclusa qualora risulti provato un unico episodio di percosse -Trib. di Bologna, 4 dicembre 2019

Addebito Separazione violenze percosse

giovedì, 4 febbraio 2010
Giurisprudenza | Violenza | Addebito della separazione | Merito
Sezione Ondif di Bologna
Tribunale di Bologna, 4 dicembre 2019, sent. n. 2592 - Pres. Betti, Giud. Rel. D’Addabbo per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

In tema di separazione personale dei coniugi, la pronuncia di addebito richiesta da un coniuge per le violenze perpetrate dall'altro non è esclusa qualora risulti provato un unico episodio di percosse, trattandosi di comportamento idoneo comunque a sconvolgere definitivamente l'equilibrio relazionale della coppia, poiché lesivo della pari dignità di ogni persona.

 

Separazione dei coniugi - Addebito di colpa - Condotte violente e mortificanti del coniuge - Episodio di aggressione fisica - Accertamento ex art.342-bis cod. civ. - Fatto idoneo in re ipsa alla pronuncia di addebito - Configurabilità - Rif. Leg. artt.151, 342-bis cod. civ.

Focus on