Esclusione del bonum prolis compatibile con l'ordine pubblico italiano - App. Reggio Calabria, sent. 4 maggio 2020

Esclusione del bonum prolis compatibile con l'ordine pubblico italiano - App. Reggio Calabria, sent. 4 maggio 2020

Esclusione del bonum prolis compatibile con l'ordine pubblico italiano

lunedì, 14 settembre 2020
Giurisprudenza | Merito | Nullità del matrimonio
sezione di Reggio Calabria
App. Reggio Calabria, sent. 4 maggio 2020 - Pres. Moleti, Cons. est. Cannizzaro per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Nella fattispecie in esame la nullità del matrimonio concordatario è stata dichiarata per la esclusione del bonum prolis da parte di uno dei coniugi, conosciuta e tacitamente accettata dall'altro, e, quindi, per una causa, che la giurisprudenza di legittimità, per quel margine di maggiore disponibilità che lo Stato si è imposto, in materia matrimoniale, nei confronti dell'ordinamento canonico rispetto agli altri ordinamenti stranieri, ha costantemente riconosciuto non essere incompatibile con l'ordine pubblico italiano.


Sentenze ecclesiastiche di nullità - delibazione – Rif. Leg.  artt. 796 e 797 c.p.c.; L. 25 marzo 1985, n. 121; L. 31 maggio 1995, n. 218

Focus on