Trasferimento immobiliare a titolo di una tantum divorzile - Corte di Appello di Trento sez. dist. Bolzano, sent., 9 novembre 2020, n. 4

Trasferimento immobiliare a titolo di una tantum divorzile - Corte di Appello di Trento sez. dist. Bolzano, sent., 9 novembre 2020, n. 4

Si ringrazia per la segnalazione del provvedimento la collega Avv. Patrizia Bonera associata Ondif sez. Bolzano

venerdì, 15 gennaio 2021
Giurisprudenza | Merito | Divorzio
Sezione Ondif di Bolzano
Corte di Appello di Trento sez. dist. Bolzano, sent. 9 novembre 2020, n. 4; Pres. Monaco, Est. Leitner per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi
Massima per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

È ammissibile il trasferimento immobiliare a titolo di una tantum divorzile dell’usufrutto in favore della madre e della nuda proprietà in favore dei figli maggiorenni ed autonomi economicamente, per la definizione in via transattiva di una controversia, essendo il trasferimento nel suo complesso considerato elemento connesso, funzionale, essenziale ed imprescindibile ai fini della risoluzione condivisa della crisi familiare e dei rapporti tra coniugi. Nel procedimento è necessario l’intervento dei figli maggiorenni perché dichiarino di accettare la liberalità da parte del genitore nonché del coniuge di uno dei figli affinché rilasci le dichiarazioni che il bene trasferito ha natura personale ex art. 179 c.c. per ogni conseguenza di legge e per la rinuncia al co-acquisto sulla metà indivisa della quota di nuda proprietà che la moglie riceve dal padre.

Focus on