Sequestro ex art. 146 c.c., misura cautelare tipica del diritto di famiglia. Tribunale di Modena, 18 novembre 2020

Sequestro ex art. 146 c.c., misura cautelare tipica del diritto di famiglia. Tribunale di Modena, 18 novembre 2020

giovedì, 3 dicembre 2020
Giurisprudenza | Tutela cautelare | Merito
Sezione Ondif di Modena
Tribunale di Modena, Est. Castagnini, decreto 18.11.2020 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi
massima per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Sequestro dei beni ex art. 146 cc del coniuge allontanatosi senza giusta causa dalla casa familiare.

Misura cautelare tipica del diritto di famiglia avente valenza coercitiva e di coazione psicologica, ai fini dell'adempimento degli obblighi di mantenimento. Si distingue dal sequestro conservativo ex art. 671 cpc che ha invece la funzione di garantire l'esecuzione forzata e richiede la successiva instaurazione del giudizio di merito.

La misura resta efficace sino all'emanazione dell'Ordinanza presidenziale del giudizio di separazione.

La misura può essere accolta apponendo un vincolo di indisponibilità sulle quote societarie e sull'immobile intestati all'obbligato, mentre non può essere accolta la richiesta di contestuale concessione in godimento della casa a favore del coniuge richiedente.



* Si ringrazia l'avv. Caterina Bernardi, resp. Ondif sez. modenese