Disaccordo sulla scelta fra scuola pubblica e privata. Il giudice opta per la scuola pubblica - Trib. Modena, decr. 19 agosto 2020

Disaccordo sulla scelta fra scuola pubblica e privata. Il giudice opta per la scuola pubblica - Trib. Modena, decr. 19 agosto 2020

Disaccordo sulla scelta fra scuola pubblica e privata. Il giudice opta per la scuola pubblica

domenica, 6 settembre 2020
Giurisprudenza | Merito | Affidamento dei figli | Responsabilità genitoriale
sezione di Modena
Trib. Modena, decr. 19 agosto 2020 – Pres. Di Pasquale, Rel. Bolondi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Qualora i genitori non riescano ad accordarsi sulla scelta tra scuola pubblica e privata, il Tribunale può indicare la sola scuola pubblica che lo Stato mette a disposizione di tutti i minori e della quale si presume la capacità di fornire idonea istruzione.
L’opposizione del padre è stata giustificata dal giudice sul presupposto che l’opzione per la scuola pubblica è preferibile in quanto si tratta d’una scelta a cui il giudice deve attenersi per evitare il rischio di orientare il minore verso determinate scelte educative e di condizionarne la formazione culturale.
Si constata il mancato ascolto della minore, chiaro essendo che, nell’ipotesi non avesse ancora raggiunto i dodici anni e questa omissione è stata giustificata dal giudice con il fatto che la ragazza non avesse quella capacità di discernimento che gli dà il diritto d’essere ascoltata.

Separazione dei coniugi - Provvedimenti riguardo ai figli - Iscrizione del figlio presso scuola paritaria privata - Rif. Leg. art. 337 - ter cod. civ.

 

Focus on