Causa coronavirus necessari contatti padre-figli da remoto. Tribunale Terni , 30 marzo 2020.

Causa coronavirus necessari contatti padre-figli da remoto. Tribunale Terni , 30 marzo 2020.

Il tribunale di Velletri, stante la difficoltà del padre a vedere i figli e anche a contattarli da mesi, ha ritenuto che tali incontri potranno avvenire con modalità da remoto, quali ad esempio video chiamate (skype ovvero con chat whatsapp, ovvero con ogni altra modalità compatibile con le dotazioni nella disponibilità degli operatori e dei genitori) previa idonea preparazione dei figli, attuata con le medesime modalità, e assicurando che sia l’operatore a mettere in contatto il padre con ciascuno dei figli, assicurando la propria presenza per l’intera durata della  chiamata.

Diritto di visita - Covid - Art. 8 CEDU ; Art. 30, 32 Cost.; D.L. n. 18/2020; D.P.C.M. 22 marzo 2020

mercoledì, 15 aprile 2020
Giurisprudenza | covid-19 | Affidamento dei figli | Merito
Sezione Ondif di Terni
Tribunale di Terni , est. Velletti, 30.03.20 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Nel bilanciamento degli interessi fra tutela della salute e tutela del diritto alla bigenitorialità, occorre individuare una modalità di frequentazione padre figli che pur assicurando il costante contatto, non metta a rischio la salute psico-fisica dei minori.
Gli incontri potranno avvenire con modalità da remoto, quali ad esempio video chiamate (skype ovvero con chat whatsapp, ovvero con ogni altra modalità compatibile con le dotazioni nella disponibilità degli operatori e dei genitori) previa idonea preparazione dei
figli, attuata con le medesime modalità, e assicurando che sia l’operatore a mettere in contatto il padre con ciascuno dei figli, assicurando la propria presenza per l’intera durata della chiamata.

Focus on