Il rispetto per il ruolo di genitore deve prescindere dal rispetto del coniuge degli obblighi matrimoniali. Tribunale di Milano. Ordinanza 9 7 2015.

Il rispetto per il ruolo di genitore deve prescindere dal rispetto del coniuge degli obblighi matrimoniali. Tribunale di Milano. Ordinanza 9 7 2015.

giovedì, 9 luglio 2015
Giurisprudenza | Genitorialità | Merito
apri il documento allegato per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

 Secondo il giudice di merito "Non è sostenibile che un marito
eventualmente fedifrago sia consequenzialmente un padre inadatto: la
violazione degli obblighi nascenti dal matrimonio è certamente sanzionabile
con l'addebito e finanche con l'azione risarcitoria; ma non giustifica affatto un
affido monogenitoriale o una limitazione del diritto di visita del padre. Non
solo: la madre che utilizzi l'infedeltà del marito come argomento per incidere
sul rapporto genitoriale tra padre e figli, pone in essere una condotta scorretta
e non allineata ai doveri genitoriali, come tale valutabile anche ai fini degli artt.
337-quater c.c. e 709-ter c.p.c."

Focus on