Figli uguali. Un passo avanti importante. Ora approvare subito le 

sezioni specializzate presso i tribunali ordinari  e un processo civile unitario.

Figli uguali. Un passo avanti importante. Ora approvare subito le sezioni specializzate presso i tribunali ordinari e un processo civile unitario.

giovedì, 17 maggio 2012
Notizie | Filiazione | Merito
disegno di legge sulla filiazione disegno di legge sulla filiazione
comunicato Presidente Dosi comunicato Presidente Dosi

Il Senato ha approvato ieri, con alcune modifiche significative, il disegno di legge 2805 sull'unificazione dello stato giuridico di tutti i figli, indipendentemente dalla nascita nel matrimonio o fuori dal matrimonio.

Il disegno di legge - già approvato dalla Camera dei deputati in un testo risultante dall'unificazione dei disegni di legge n. 128, 2051, 2122 e 2836 - ora tornerà alla Camera per l'approvazione definitiva.

Si tratta di una tappa fondamentale per la costruzione di un sistema giuridico moderno ispirato ai principi della laicità e della uguaglianza che eliminerà quelle ingiustizie e quelle ingiustificate disparità di trattamento che ancora permangono in questo settore.

Nel disegno di legge manca ancora l'indicazione, però, di quale dovrà essere in futuro il giudice che si occuperà di tutte le controversie sulle persone e sulla famiglia, anche se un ordine del giorno votato dal Senato impegna il Governo a favorire il buon esito dell'iter di riforma ordinamentale mediante l'istituzione del "tribunale per la persona e le relazioni familiari" di cui però in questa riforma ancora non si parla.

Pertanto permane ancora una distribuzione delle competenze tra tribunale per i minorenni e tribunale ordinario.

Rimangono al tribunale per i minorenni per quanto concerne l'area civile principalmente le competenze nei procedimenti de potestate e in quelli di adozione mentre tutte le competenze relative alle azioni di status e alle controversie sull'affidamento e sul mantenimento dei figli naturali vengono trasferite al tribunale ordinario.

Non possiamo che giudicare positivamente, quindi, l'approvazione di questo disegno di legge perché si pone in linea con le prospettive di riforma indicate dall'avvocatura nel suo complesso.

Il prossimo passo dovrà ora essere l'istituzione di un unico giudice della famiglia per tutte le controversie del primo libro del codice civile (per il quale l'Osservatorio ha già predisposto un progetto di riforma per un processo civile unitario davanti al giudice ordinario, diventato al Senato disegno di legge n. 3266) e il Senato si è impegnato in questa direzione.

Il testo del disegno di legge torna ora alla Camera per l'approvazione definitiva.

L'Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia auspica che il disegno di legge possa essere approvato velocemente dall'altro ramo del Parlamento e si augura che la Camera dei deputati - nella condivisibile prospettiva di istituzione di un unico giudice specializzato della famiglia presso tutti i tribunali - voglia fin da subito prevedere l'istituzione in ogni tribunale di una sezione specializzata per la trattazione delle questioni relative ai minori e alla famiglia e approvare le linee di un processo civile finalmente unitario in questa materia.


Il Presidente

avv. Gianfranco Dosi


Focus on