Comunicato all'attenzione del Consiglio nazionale Forense – Emergenza Covid-19

Comunicato all'attenzione del Consiglio nazionale Forense – Emergenza Covid-19

Comunicato all'attenzione del Consiglio nazionale Forense – EMERGENZA COVID – 19 Comunicato all'attenzione del Consiglio nazionale Forense – EMERGENZA COVID – 19

COMUNICATO ONDIF A CNF

 

Caro Presidente del Consiglio Nazionale forense,

 

l'Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia (ONDiF), in questo storico momento di grave emergenza sociale, di categoria ed individuale, reputa essenziale condividere con il CNF, organismo di rappresentanza istituzionale dell'avvocatura italiana, queste riflessioni, che coinvolgono l'intera classe forense e sicuramente in misura particolare i Colleghi appartenenti alle associazioni familiariste.

 

Pur nella consapevolezza che lo "stare a casa" sia un dovere ed un compito di responsabilità di ciascuno, gli spazi intimi personali e della famiglia e delle relazioni tra le persone sono messe a dura prova ed i più fragili, dai bambini alle persone dotate di minor auto-controllo, per non parlare degli ammalati, potrebbero non trovare adeguata e giusta tutela nello spazio sicuro del proprio contesto familiare e nelle proprie abitazioni.

 

Accanto alle situazioni emergenziali che, in condizioni ordinarie, occuperebbero comunque le Autorità preposte alla tutela della Sicurezza, stanno purtroppo emergendo preponderanti molteplici casi che necessitano dell'intervento delle forze dell'Ordine, chiamate a placare animi in forte stato di agitazione, preoccupazione, paure per la propria salute e dei propri cari, per non parlare poi della gravissime condizioni di solitudine in cui si trovano i familiari dei ricoverati da Coronavirus e dei deceduti.

 

Si stanno infatti acuendo le chiamate in emergenza delle forze dell'Ordine in contesti familiari ordinariamente ritenuti non fonte di problema o preoccupazione. Al momento, le forze dell'ordine sono impegnate in condizioni di crescente disagio nel dover sanzionare cittadini non rispettosi dei divieti emergenziali, nonché nella triste, impellente e progressiva necessità di rintracciare i familiari di deceduti, per cui pensare che essi possano anche occuparsi di emergenze familiari dettate dalla convivenza forzata nello stato di emergenza, che potrebbero essere evitate, rappresenta un compito difficilmente attuabile, con il rischio peraltro che non sia assicurata l'adeguata e sollecita necessità di intervento nei casi di assoluta e vera violenza tra le pareti domestiche, che mettono a repentaglio la vita dei più indifesi.

 

Come ONDIF, quindi, chiediamo che l'Avvocatura tutta, nell'ottica di una cooperazione congiunta e condivisa, si faccia portavoce nei confronti del Ministero della Giustizia, della Sanità, dell'Istruzione, della Difesa, del Dipartimento della Protezione Civile, per attuare con urgenza una comune iniziativa, la realizzazione di uno SPOT PUBBLICITA' PROGRESSO da diffondere sui profili social e sui canali TV, che diffonda un messaggio dai seguenti contenuti:

 

- STARE A CASA TUTELA LA TUA SALUTE ED E' UN ATTO DI PRIMARIA RESPONSABILITA' VERSO TUTTI

 

- IL RISPETTO DELLE RESTRIZIONI, SE DA TUTTI ATTUATO CON RIGORE, SENZA SE E SENZA MA, PORTERA' ALLA FINE DI QUESTO PERIODO IN TEMPI PIU' ACCETTABILI

 

- LE FORZE DELL'ORDINE DEVONO ESSERE AIUTATE NELLA POSSIBILITA' DI ADEMPIERE AL PROPRIO RUOLO, GARANTENDO LORO DI POTER INTERVENIRE NELLE REALI PROBLEMATICHE DI EMERGENZA E CONFLITTO FAMILIARE.

 

- NEI CASI DI VIOLENZA DOMESTICA, CHIAMARE IL NUMERO PUBBLICO D'EMERGENZA PROMOSSO DALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: 1522

 

- TUTTE LE FAMIGLIE NEL SENSO PIU' AMPIO DEL TERMINE, I NUCLEI SOCIALI DI CONVIVENZA, POSSONO SUPERARE QUESTO MOMENTO: NON SIAMO SOLI

 

- TUTTI STIAMO VIVENDO QUESTE DIFFICOLTA' E POSSIAMO RENDERE VIRTUOSI QUESTI MOMENTI DI FORZATO ISOLAMENTO. COME?:CADENZIAMO LA GIORNATA CERCANDO DI MANTENERE SPAZI INDIVIDUALI PER RICARICARCI, PUR NELLA CONDIVISIONE DEGLI SPAZI DELLE NOSTRE CASE, ORGANIZZIAMO LE ATTIVITA' DI CIASCUN COMPONENTE DELLA FAMIGLIA, DAL LAVORO DEGLI ADULTI AI COMPITI DEI PICCOLI ED AL GIOCO, CONDIVIDIAMO I PASTI, SMORZIAMO I TONI, PLACHIAMO LE OCCASIONI DI INUTILE CONFLITTO, PENSIAMO CHE ALTRI, IN VERA EMERGENZA SALUTE, HANNO BISOGNO DELLE FORZE DI PROTEZIONE.

 

CE LA FAREMO>>


ONDiF – OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DIRITTO DI FAMIGLIA

Focus on