inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Ineludibile l’assolvimento dell’onere probatorio da parte di chi richiede l'assegno divorzile. Cass., Sez. I Civ., Ord. 21 maggio 2024 n. 14179

Lunedì, 17 Giugno 2024
Giurisprudenza | Mantenimento | Divorzio | Legittimità
Cass. civ. sez. I, Est. Russo, ord. 21.05.24 n.14179 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La mera differenza reddituale non giustifica, di per sé, la corresponsione di un assegno.

L’assegno può svolgere funzione assistenziale, nell'ipotesi di effettiva e concreta non autosufficienza economica del richiedente, derivante da una situazione incolpevole, ad esempio da una malattia o stato di invalidità, ma resta ineludibile per il richiedente assolvere all’onere della prova.

 

Conf. Cass. Sez. Un n. 18287 del 11.07.2018.

Rif. Leg. Art. 5 Legge 1 dicembre 1970 n. 898 e ss.mm.ii.

Divorzio - assegno - finalità assistenziale – onere probatorio

editor: Fossati Cesare