inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Le condotte violente consumatesi in fase di separazione vanno qualificate ai sensi dell'art. 572 c.p. - Cass. Pen., Sez. VI, 29 maggio 2023, n. 23322

Cass. Pen., Sez. VI, 29 maggio 2023, n. 23322; Pres. Villoni, Rel. Di Nicola Travaglini per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Quando le azioni vessatorie, fisiche o psicologiche, nei confronti del coniuge siano sorte nell'ambito domestico e proseguano nonostante la sopravvenuta cessazione del vincolo familiare si configura il solo reato di maltrattamenti, in quanto con il matrimonio (o con l'unione civile) la persona resta comunque "familiare", presupposto applicativo dell'art. 572 c.p. (FF)


Diritto penale della famiglia – Maltrattamenti– Separazione dei coniugi; Rif. Leg. Art. 572 c.p.

editor: Ferrandi Francesca