Circolare Agenzia delle Entrate, 20 ottobre 2022 n. 34 - Disciplina fiscale del Trust ai fini dell'imposizione diretta e indiretta

Circolare Agenzia delle Entrate, 20 ottobre 2022 n. 34 - Disciplina fiscale del Trust ai fini dell'imposizione diretta e indiretta

Si ringrazia il Dottor Nelson Alberto Cimmino, Notaio in Pesaro, per la segnalazione dell'importante  circolare dell'Agenzia delle Entrate  che riassume la disciplina fiscale dei trust, anche alla luce della consolidata giurisprudenza di legittimità in materia di imposizione indiretta e delle modifiche normative introdotte per le imposte dirette dal Dl n. 124/2019.
In particolare, con riferimento all’imposizione indiretta, la circolare 20 ottobre 2022 n. 34 recepisce l’orientamento della Corte di Cassazione in base al quale la “dotazione” di beni e diritti in trust, ai fini dell’applicazione dell’imposta sulle successioni e donazioni, non dà luogo di per sé ad un effettivo trasferimento di beni o diritti e, quindi a un arricchimento dei beneficiari. Infatti, a partire dal 2015, la giurisprudenza di legittimità ha affermato il principio generale, secondo cui” in tema di imposta di donazione, registro ed ipocatastale, la costituzione del vincolo di destinazione di cui all’art. 2, 47 comma, d.l. n. 262 del 2006, conv. in l. n. 286 del 2006, non costituisce autonomo presupposto impositivo, essendo necessario un effettivo trasferimento di ricchezza mediante attribuzione patrimoniale stabile e non meramente strumentale” (cfr. https://www.osservatoriofamiglia.it/contenuti/17512442/tassazione-misura-fissa-anche-il-trust-autodichiarato-cass-c.html).
Vengono così superate le indicazioni dettate nella circolare 6 agosto 2007, n. 48/E, e circolare 22 gennaio 2008, n. 3/E.
Valeria Cianciolo