Addebito della separazione per infedeltà e ripartizione dell’onere probatorio - Cass. Civ., Sez. I, Ord., 02 settembre 2022, n. 25966

Addebito della separazione per infedeltà e ripartizione dell’onere probatorio - Cass. Civ., Sez. I, Ord., 02 settembre 2022, n. 25966

Cass. Civ., Sez. I, Ord., 02 settembre 2022, n. 25966; Pres. Genovese, Rel. Cons. Mercolino per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Spetta alla parte che richiede l'addebito della separazione, per l'inosservanza dell'obbligo di fedeltà, provare la relativa condotta e la sua efficacia causale nel rendere intollerabile la prosecuzione della convivenza. Chi, invece, eccepisce l'inefficacia dei fatti posti a fondamento della domanda, e quindi l'inidoneità dell'infedeltà a determinare l'intollerabilità della convivenza, deve fornire la prova delle circostanze su cui l'eccezione si fonda, vale a dire dell'anteriorità della crisi matrimoniale all'accertata infedeltà. Ai fini di tale accertamento, è irrilevante la prova della tolleranza eventualmente manifestata da un coniuge nei confronti della condotta infedele tenuta dall'altro. (FF)


Separazione dei coniugi - Alimenti e mantenimento – Fedeltà coniugale – Addebito della separazione; Rif. Leg. Art. 156 c.c.