La bocciatura a sette anni costituisce ex se un grave danno - TAR Puglia, Sez. Unite, ord. 28 luglio 2022 n. 347

La bocciatura a sette anni costituisce ex se un grave danno - TAR Puglia, Sez. Unite, ord. 28 luglio 2022 n. 347

Accolta l’istanza cautelare dal giudice amministrativo rilevato che la perdita di un anno scolastico a sette anni e in difetto di adeguata motivazione, valutate alla luce dell’esclusivo interesse della minore, costituisce ex se un grave danno.
Secondo il TAR Puglia l’esperienza traumatica potrebbe danneggiare l’autostima della minore e incrinare il rapporto di fiducia nei confronti dell’Istituzione scolastica oltre al fatto che in conseguenza della bocciatura la bambina verrebbe allontanata dal gruppo classe nel quale si stava integrando. (VC)



Scuola – Minore – Rif. Leg. D. Lgs. 13 aprile 2017, n. 62 (Norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera i), della legge 13 luglio 2015, n. 107)