Uccide l’amante della moglie per rivendicare l'onore coniugale: confermata la condanna per omicidio aggravato dai futili motivi - Cass. Pen., Sez. I, Sent., 09 maggio 2022, n. 18365

Uccide l’amante della moglie per rivendicare l'onore coniugale: confermata la condanna per omicidio aggravato dai futili motivi - Cass. Pen., Sez. I, Sent., 09 maggio 2022, n. 18365

Nel caso di specie, secondo la S.C., a prescindere dalla considerazione dei rapporti tra la moglie ed altri uomini, le sentenze di merito hanno correttamente evidenziato l'assoluta sproporzione tra la rivendicazione dell'onore coniugale quale spinta a delinquere e la brutale e spietata aggressione posta in essere mediante le violente percosse e l'arrotamento con un'autovettura, cui è seguita la combustione del corpo dato alle fiamme.

Francesca Ferrandi

Cass. Pen., Sez. I, Sent., 09 maggio 2022, n. 18365; Pres. Bricchetti, Rel. Cons. Boni per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La futilità dei motivi si ravvisa quando il movente dell'azione sia rappresentato da una ragione lieve, banale, minima e di poco momento secondo quello che è l'usuale sentire della collettività in un dato momento storico, sproporzionato rispetto all'azione criminosa realizzata ed alla sua gravità, così da apparire del tutto inidoneo ed insufficiente a dar luogo al reato, costituendo piuttosto occasione per dare libero sfogo ad istinti aggressivi ed antisociali e da presentarsi come mero pretesto per lo sfogo di impulsi criminali. In tal senso, il motivo è futile quando sia così banale, lieve e sproporzionato rispetto all'azione criminosa realizzata ed alla sua gravità da apparire del tutto inidoneo ed insufficiente a dar luogo al reato, costituendo piuttosto occasione per dare libero sfogo ad istinti aggressivi ed antisociali. Anche la gelosia può integrare l'aggravante in esame quando ispiri condotta del tutto sproporzionata ed abnorme rispetto alla spinta criminosa e riveli intenti punitivi o vendicativi nei riguardi della vittima. (FF)


Diritto penale della famiglia – Delitti contro la persona – Omicidio aggravato – Futili motivi; Rif. Leg. Art. 577 c.p.

Focus on