Sussidiaria l’obbligazione alimentare degli ascendenti. Cass. I Sez., ord. 31 marzo 2022, n. 10450

Sussidiaria l’obbligazione alimentare degli ascendenti. Cass. I Sez., ord. 31 marzo 2022, n. 10450

Corte di Cassazione, sez. I, Est. Caiazzo, Ord. 31.03.21 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L’obbligazione degli ascendenti verso i nipoti, onde fornire ai genitori i mezzi necessari per adempiere i loro doveri, è sussidiaria e subordinata, nel senso che opera solo ove l’inadempimento dei genitori sia incolpevole.

L'obbligo di mantenimento dei figli minori spetta primariamente e integralmente ai loro genitori, ove uno dei due non possa o non voglia adempiere al proprio dovere, l'altro, nel preminente interesse dei figli, deve far fronte per intero alle loro esigenze con tutte le sue sostanze patrimoniali e sfruttando tutta la propria capacità di lavoro.

Il diritto del figlio al mantenimento si giustifica nei limiti del perseguimento di un progetto educativo e di un percorso di formazione, nel rispetto delle sue capacità, inclinazioni e aspirazioni, purché compatibili con le condizioni economiche dei genitori e deve tener conto della normativa sopravvenuta in ordine al c.d. "reddito di cittadinanza” quale misura di sostegno sociale.

(CF).

 

Obblighi di mantenimento – alimenti - concorso negli oneri – ascendenti  - reddito di cittadinanza

 

Rif. Leg.: artt. 147, 148, 316-bis c.c.