La giovane badante si allontana dall’anziano marito. E’ abbandono di incapace  - Tribunale di Ascoli Piceno, Sent. 1 luglio 2021

La giovane badante si allontana dall’anziano marito. E’ abbandono di incapace - Tribunale di Ascoli Piceno, Sent. 1 luglio 2021

lunedì, 3 gennaio 2022
Giurisprudenza | Merito | Diritto penale della famiglia
Sezione Ondif di Ascoli Piceno
Tribunale di Ascoli Piceno, Sent. 1 luglio 2021 – Giud. Di Valerio per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L'art. 570 co. 1 c.p. riconduce l'abbandono a una delle possibili condotte contrarie all'ordine o alla morale delle famiglie, con la conseguenza che la norma incriminatrice considera connotato da disvalore etico sociale l'allontanamento non in quanto tale, ma solo se è privo di una giusta causa

Sussiste il reato di cui all'art. 591 c.p. ove gli incapaci (nel caso di specie un anziano di 95 anni coniugato con una giovane badannte) di cui l'imputato abbia la custodia, o di cui debba avere cura, siano lasciati in balia di sè stessi. A nulla rileva, infatti, che non si tratti di abbandono materiale assoluto, ma solo temporaneo. L'elemento oggettivo del reato di abbandono di persone minori o incapaci è integrato da qualsiasi condotta, attiva od omissiva, contrastante con il dovere giuridico di cura (o di custodia), gravante sul soggetto agente, da cui derivi uno stato di pericolo, anche meramente potenziale, per la vita o l'incolumità del soggetto passivo. Il delitto di abbandono di incapace è punito a titolo di dolo generico. L'agente deve avere la consapevolezza del rapporto di dipendenza a scopo di cura o di custodia a favore del minore od incapace, nonché del pericolo che l'abbandono determina rispetto alla vita ed all'incolumità del soggetto passivo. Il dolo è eventuale quando l'agente, pur essendosi rappresentato, come conseguenza del proprio comportamento inerte, la concreta possibilità del verificarsi di uno stato di abbandono del soggetto passivo, in grado di determinare un pericolo anche solo potenziale per la vita e l'incolumità fisica di quest'ultimo, persista nella sua condotta omissiva, accettando il rischio che l'evento si verifichi.


Delitti contro la famiglia – Violazione degli obblighi di assistenza familiare - Abbandono di incapace – Dolo – Rif. Leg.  Artt. 570, 649 e 591 cod. pen.

Focus on