Il palpeggiamento repentino integra il reato di violenza sessuale - Cass. Pen., Sez. III, Sent., 19 ottobre 2021, n. 37725

Il palpeggiamento repentino integra il reato di violenza sessuale - Cass. Pen., Sez. III, Sent., 19 ottobre 2021, n. 37725

Cass. Pen., Sez. III, Sent., 19 ottobre 2021, n. 37725; Pres. Andreazza, Rel. Cons. Mengoni per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Integra il reato di violenza sessuale anche quella condotta che, pur caratterizzata da un fugace contatto corporeo con la vittima, sia finalizzata a soddisfare l'impulso sessuale del reo. Inoltre, nel reato de quo, l'elemento oggettivo, oltre a consistere nella violenza fisica in senso stretto o nella intimidazione psicologica in grado di provocare la coazione della vittima, si configura anche nel compimento di atti sessuali repentini, compiuti improvvisamente all'insaputa della persona destinataria, in modo da poterne prevenire anche la manifestazione di dissenso.


Violenza sessuale – Palpeggiamento - Delitti contro la persona; Rif. Leg. Art. 609-bis c.p.

Focus on