Divisione della casa familiare e determinazione del valore di mercato da liquidare al coniuge non affidatario - Cass. Civ., Sez. II, Ord., 19 ottobre 2021, n. 28871

Divisione della casa familiare e determinazione del valore di mercato da liquidare al coniuge non affidatario - Cass. Civ., Sez. II, Ord., 19 ottobre 2021, n. 28871

Cass. Civ., Sez. II, Ord., 19 ottobre 2021, n. 28871; Pres. Di Virgilio, Rel. Cons. Consentino per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La Seconda Sezione ha trasmesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della questione, oggetto di contrasto nonché di massima di particolare importanza, relativa alla necessità o meno che, in sede di divisione di un immobile in comproprietà tra due coniugi legalmente separati, già destinato a residenza familiare e, per tale ragione, assegnato a quello tra essi affidatario della prole, si consideri la diminuzione del valore commerciale del cespite medesimo, conseguente alla presenza, su di esso, del diritto di godimento in favore del coniuge affidatario, anche laddove sia quest’ultimo a risultare aggiudicatario della proprietà dell’intero immobile, con conguaglio in favore del comproprietario.


Divisione – Casa coniugale; Rif. Leg. Art. 337- sexies c.c.

Focus on