Opposizione a d.i. e spese per locazione di un appartamento per il figlio studente fuori sede - Cass. Civ., Sez. I, Ord., 18 ottobre 2021, n. 28462

Opposizione a d.i. e spese per locazione di un appartamento per il figlio studente fuori sede - Cass. Civ., Sez. I, Ord., 18 ottobre 2021, n. 28462

Opposizione a d.i. e spese per locazione di un appartamento per il figlio studente fuori sede per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Non è configurabile a carico del coniuge affidatario un obbligo di informazione e di concertazione preventiva con l'altro in ordine alla determinazione delle spese straordinarie relative al reperimento di un alloggio per la frequentazione universitaria del loro figlio fuori dal comune ove è sita la propria abitazione, trattandosi di decisione "di maggiore interesse" per il figlio medesimo e sussistendo, pertanto, a carico del coniuge non affidatario, un obbligo di rimborso qualora non abbia tempestivamente addotto validi motivi di dissenso. Ne consegue che, nel caso di mancata concertazione preventiva e di rifiuto di provvedere al rimborso della quota di spettanza da parte del coniuge che non le ha effettuate, il giudice è tenuto a verificare la rispondenza delle spese all'interesse del minore mediante la valutazione della commisurazione dell'entità della spesa rispetto all'utilità e della sostenibilità della spesa stessa rapportata alle condizioni economiche dei genitori.


Separazione e divorzio – Mantenimento dei figli – Processo civile; Rif. Leg. Artt. 147, 155, 337-bis c.c., 710 c.p.c.

Focus on