Allontanamento dei genitori stranieri: occorre una valutazione prognostica dei possibili pregiudizi per il minore - Cass. Civ., Sez. VI-1, Ord., 10 settembre 2021, n. 24457

Allontanamento dei genitori stranieri: occorre una valutazione prognostica dei possibili pregiudizi per il minore - Cass. Civ., Sez. VI-1, Ord., 10 settembre 2021, n. 24457

venerdì, 10 settembre 2021
Giurisprudenza | Stranieri | Minori | Immigrazione | Filiazione | Legittimità
Cass. Civ., Sez. VI-1, Ord., 10 settembre 2021, n. 24457; Pres. Valitutti, Rel. Cons. Acierno per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

In merito alla richiesta avanzata ex art. 31 del d.lgs. n. 286/1998, volta ad essere autorizzati a rimanere in Italia con il figlio ancora in tenera età, il giudice deve effettuare una valutazione prognostica in ordine agli eventuali pregiudizi che il minore potrebbe subire in caso di allontanamento improvviso dei genitori o di sradicamento dal territorio nazionale e, solo in un secondo momento, procedere a valorizzare la condotta dei ricorrenti ed i loro precedenti penali posto che, ragionando a contrariis, si determinerebbe uno spostamento dell'oggetto del giudizio dalle esigenze esistenziali ed educative dei figli, che costituiscono la ratio dell'art. 31, alla condizione dei genitori.


Immigrazione – Stranieri – Filiazione - Minori; Rif. Leg. Art. 31 d.lgs. n. 286/1998

Focus on