Violenza sessuale di gruppo e situazione di semi-incoscienza della persona offesa - Cass. Pen., Sez. III, Sent., 9 settembre 2021, n. 33422

Violenza sessuale di gruppo e situazione di semi-incoscienza della persona offesa - Cass. Pen., Sez. III, Sent., 9 settembre 2021, n. 33422

Nel caso di specie, i video con cui gli imputati avevano ripreso le scene, offrivano il quadro di una ragazza in preda, senza alcun coinvolgimento emotivo, agli istinti sessuali dei suoi violentatori, compresa quella dell'inserimento nella vagina della persona offesa di un "fumogeno", iniziativa questa che, oltre a rivelare nella sua esecuzione l'assenza di rispetto della libertà sessuale della ragazza, costretta a subire un gesto oltremodo invasivo, ha dato, poi, lo spunto ai protagonisti della vicenda di attribuire alla donna un epiteto chiaramente evocativo ("fumogeno") dell'anomala pratica sessuale praticata. I video hanno, dunque, restituito l'immagine di una persona che, anche in ragione dello stato di semi-incoscienza in cui si trovava, era completamente in balia degli uomini in sua compagnia, essendo incapace di reagire ai loro comportamenti.


Francesca Ferrandi

Focus on