È possibile sequestrare la “prima casa” del debitore che ha commesso reati tributari? - Cass. Pen., Sez. III, Sent., 04 agosto 2021, n. 30342

È possibile sequestrare la “prima casa” del debitore che ha commesso reati tributari? - Cass. Pen., Sez. III, Sent., 04 agosto 2021, n. 30342

Cass. Pen., Sez. III, Sent., 04 agosto 2021, n. 30342; Pres. Rosi, Rel. Cons. Gai per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Il limite alla pignorabilità fissato dal D.P.R. n. 602 del 1973, art. 76, comma 1, lettera a), nel testo introdotto dal D.L. n. 69 del 2013, art. 52, comma 1, lett. g), convertito, con modificazioni dalla L. n. 98 del 2013: si riferisce solo alle espropriazioni da parte del fisco e non a quelle promosse da altre categorie di creditori; non riguarda la "prima casa", ma "l'unico immobile di proprietà del debitore; non trova comunque applicazione alla confisca penale, sia essa diretta o per equivalente, nè al sequestro preventivo ad essa preordinato.


Diritto penale della famiglia – Prima casa – Casa familiare - Sequestro di beni mobili e immobili in materia penale imposte e tasse in genere - Violazioni tributarie; Rif. Leg. D.Lgs. 10 marzo 2000, n. 74, D.P.R. n. 602 del 1973, art. 76, comma 1, lettera a)

Focus on