Un corteggiamento ossessivo e petulante integra il reato di molestie - Cass. Pen. Sez. V, Sent., 12 luglio 2021, n. 26529

Un corteggiamento ossessivo e petulante integra il reato di molestie - Cass. Pen. Sez. V, Sent., 12 luglio 2021, n. 26529

Cass. Pen. Sez. V, Sent., 12 luglio 2021, n. 26529; Pres. Sabeone, Rel. Cons. Belmonte per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Integra il reato di molestie un corteggiamento ossessivo e petulante, volto ad instaurare un rapporto comunicativo e confidenziale con la vittima, a ciò manifestamente contraria, realizzato mediante una condotta di fastidiosa, pressante e diffusa reiterazione di sequenze di saluto e contatto, invasive dell'altrui sfera privata, con intromissione continua, effettiva e sgradita nella vita della persona offesa e lesione della sua sfera di libertà.


Stalking - Molestie - Delitti contro la persona – Delitti contro la libertà individuale; Rif. Leg. Art. 612-bis c.p.

Focus on