Sottrazione del figlio minore all'estero contro la volontà dell'altro genitore e conseguenze sulla responsabilità genitoriale - Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 12 luglio 2021, n. 26439

Sottrazione del figlio minore all'estero contro la volontà dell'altro genitore e conseguenze sulla responsabilità genitoriale - Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 12 luglio 2021, n. 26439

Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 12 luglio 2021, n. 26439; Pres. Mogini, Rel. Cons. Bassi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La condanna pronunciata contro il genitore per il delitto di sottrazione e mantenimento di minore all'estero ai danni del figlio minore comporta la sospensione dell'esercizio della responsabilità genitoriale, anziché la possibilità per il giudice di disporre la sospensione dall'esercizio della responsabilità genitoriale. Infatti, con la sentenza del 29 maggio 2020, n. 102, la Corte Costituzionale ha ritenuto costituzionalmente illegittimo l'automatismo della pena accessoria, di cui all'art. 574 bis c.p., comma 3, in quanto incidente in modo significativo sul diritto del figlio a mantenere un rapporto con entrambi i genitori, rimettendo al prudente apprezzamento giudiziale la valutazione circa l'opportunità o meno di sospendere detta responsabilità.

 

Diritto penale della famiglia - Sottrazione di minorenni e di persone incapaci – Responsabilità genitoriale; Rif. Leg. Art. 574-bis c.p.

Focus on