Stessi criteri di revisione del contributo al mantenimento per i figli nati fuori dal matrimonio - Cass. civ., Sez. I, 30 giugno 2021 n. 18608

Stessi criteri di revisione del contributo al mantenimento per i figli nati fuori dal matrimonio - Cass. civ., Sez. I, 30 giugno 2021 n. 18608

mercoledì, 30 giugno 2021
Giurisprudenza | Mantenimento dei figli | Legittimità
Cass. Civ., Sez. I, 30 giugno 2021 n. 18608 – Pres. Acierno, Cons. Rel. Fidanzia per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

In ordine alla domanda concernente la revisione del contributo al mantenimento dei figli, sia minorenni che maggiorenni non economicamente autosufficienti, proposta L. n. 898 del 1970, ex art. 9 il giudice non può procedere ad una nuova ed autonoma valutazione dei presupposti o dell'entità dell'assegno, sulla base di una diversa ponderazione delle condizioni economiche delle parti valutate al momento della pronuncia del divorzio, ma, nel pieno rispetto delle valutazioni espresse al momento dell'attribuzione dell'emolumento, deve limitarsi a verificare se, ed in quale misura, le circostanze sopravvenute abbiano alterato l'equilibrio così raggiunto e ad adeguare l'importo o lo stesso obbligo della contribuzione alla nuova situazione patrimoniale. Tali criteri devono applicarsi anche ai figli nati fuori dal matrimonio, anche alla luce del D. Lgs. 154 del 2013.

 

Figli nati fuori dal matrimonio -  Educazione, istruzione e mantenimento della prole - Concorso negli oneri - In genere famiglia - Matrimonio - Diritti e doveri dei coniugi - Educazione, istruzione e mantenimento della prole - Concorso negli oneri – Rif. Leg. art. 9 Legge 1 dicembre 1970 n. 898; art. 156 cod. civ.

Focus on