La mancata corresponsione dell'assegno di mantenimento assume rilevanza solo se volta a sconfessare i vincoli di assistenza -   Tribunale Nola, Sent., 5 maggio 2021

La mancata corresponsione dell'assegno di mantenimento assume rilevanza solo se volta a sconfessare i vincoli di assistenza - Tribunale Nola, Sent., 5 maggio 2021

martedì, 29 giugno 2021
Giurisprudenza | Merito | Diritto penale della famiglia
Sezione Ondif di Nola
  Tribunale Nola, Sent., 5 maggio 2021 - Giud. Zingales per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Ai fini della configurabilità del reato previsto dall'art. 570 c.p., 1 co., nell'ipotesi di mancata corresponsione - anche parziale - da parte del coniuge obbligato al versamento dell'assegno stabilito in sede di separazione coniugale, il giudice penale deve accertare se tale condotta sia dovuta alla espressa volontà di non contribuire al mantenimento del coniuge separato e non, come invece nell'ipotesi del secondo coma, se siano venuti a mancare in concreto al beneficiario i mezzi di sussistenza, e dunque se si sia trovato in stato di bisogno, accertamento che è diverso e indipendente da quello compiuto dal giudice civile per la determinazione dell'assegno.

Violazione degli obblighi di assistenza familiare – Rif. Leg. art. 570, 1 co., cod. pen.

Focus on