inserisci una o più parole da cercare nel sito
ricerca avanzata - azzera

Quantificazione del danno non patrimoniale da lesione del rapporto parentale per tardivo riconoscimento - Tribunale di Verona, 23 giugno 2021, n. 1340

Si ringrazia l'avv. Alessia Cucchetto per la segnalazione del provvedimento.

Venerdì, 25 Giugno 2021
Giurisprudenza | Filiazione | Filiazione | Filiazione | Filiazione | Filiazione Sezione Ondif di Verona
Trib. di Verona, sent. n. 1340/2021 del 23 giugno 2021, est. Dott.ssa Lara Ghermandi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Nella quantificazione del danno non patrimoniale da lesione del rapporto parentale per tardivo riconoscimento,  accertato dal tribunale, soccorrono nella sua liquidazione come  parametro orientativo le tabelle del Tribunale di Milano dell’anno 2018. Nel caso di specie  il tribunale scaligero ha verificato che la privazione del rapporto genitoriale non ha inciso sul tenore di vita del soggetto riconosciuto, sulla sua formazione  e sulle concrete possibilità di seguire un percorso di studi confacente alle proprie aspirazioni, né che abbia compromesso in qualche modo le sue capacità relazionali. E’ stato, infatti, verificato il buon inserimento del ragazzo nella vita sociale. Pertanto si è stimato congruo quantificare il risarcimento nella percentuale del 20% del valore minore della citata tabella.

Lesione del rapporto parentale - Danno non patrimoniale - Risarcimento - Tabelle milanesi - Parametri di valutazione; Rif. Leg. Artt. 148, 261, 1299 c.c.

autore: Ferrandi Francesca