Revoca della donazione effettuata da un genitore ai figli ad esito degli accordi di separazione - Tribunale di Verona, sentenza 17 maggio 2021, n. 1092

Revoca della donazione effettuata da un genitore ai figli ad esito degli accordi di separazione - Tribunale di Verona, sentenza 17 maggio 2021, n. 1092

Si ringrazia l'avv. Marika De Bona per la segnalazione del provvedimento.

venerdì, 21 maggio 2021
Giurisprudenza | Merito | Accordi di separazione e di divorzio | Donazione | Separazione dei coniugi
Sezione Ondif di Verona
Tribunale di Verona, sentenza 17 maggio 2021, n. 1092; Est. Dott.ssa Raffaella Marzocca per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi
Massima per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Il tribunale scaligero ha ritenuto di respingere la domanda di un padre rivolta ad entrambi i figli per revocare una donazione in denaro effettuata ad esito di accordi raggiunti in sede di separazione; in particolare il genitore sosteneva la nullità della donazione perché non era stata fatta con atto pubblico. Il tribunale, nel respingere la domanda, ha ritenuto che il trasferimento di strumenti finanziari per spirito di liberalità da un conto di deposito titoli ad un altro configura una donazione tipica ad esecuzione indiretta, e, quindi, soggiace al requisito dell'atto pubblico; tuttavia nel caso trattato dal tribunale non è stata provata la sussistenza dell'animus donandi né con riguardo ai trasferimenti di titoli, né tanto meno con riferimento ai bonifici effettuati. Doveva essere oggetto di rigorosa prova da parte dell’attore la circostanza che i trasferimenti di titoli e bonifici fossero stati caratterizzati dallo spirito di liberalità, anche alla luce del fatto che tali esborsi potevano facilmente essere interpretati come adempimenti di obbligazioni naturali ex articolo 2034 o di obbligazioni di mantenimento della famiglia.

DONAZIONE - Revoca - Accordi di separazione - Separazione dei coniugi; Rif. Leg. Art. 782 c.c.

Focus on