Minori e rinnovo dell'autorizzazione alla permanenza in Italia - Cass. Civ., Sez. I, Ord., 23 aprile 2021, n. 10849

Minori e rinnovo dell'autorizzazione alla permanenza in Italia - Cass. Civ., Sez. I, Ord., 23 aprile 2021, n. 10849

giovedì, 29 aprile 2021
Giurisprudenza | Legittimità | Immigrazione | Minori | Stranieri
Cass. Civ., Sez. I, Ord., 23 aprile 2021, n. 10849; Pres. Genovese, Rel. Cons. Acierno per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La temporanea autorizzazione alla permanenza in Italia del familiare del minore, prevista dal D.Lgs. n. 286 del 1998, art. art. 31, in presenza di gravi motivi connessi al suo sviluppo psico-fisico, non richiede necessariamente l'esistenza di situazioni di emergenza o di circostanze contingenti ed eccezionali strettamente collegate alla sua salute, potendo comprendere qualsiasi danno effettivo, concreto, percepibile ed obiettivamente grave che in considerazione dell'età o delle condizioni di salute ricollegabili al complessivo equilibrio psico-fisico, deriva o deriverà certamente al minore dall'allontanamento del familiare o dal suo definitivo sradicamento dall'ambiente in cui è cresciuto.

MINORI – Stranieri – Immigrazione; Rif. Leg. D.Lgs. n. 286 del 1998.

Focus on