Quali comportamenti possono integrare il reato di maltrattamenti in famiglia? - Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 19 aprile 2021, n. 14582

Quali comportamenti possono integrare il reato di maltrattamenti in famiglia? - Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 19 aprile 2021, n. 14582

Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 19 aprile 2021, n. 14582; Pres. Fidelbo, Rel. Cons. Giordano per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Reiterati comportamenti violenti, inutilmente vessatori e mortificanti protrattisi nel lungo periodo della convivenza ingenerando nella persona offesa un continuo stato di timore, per la propria incolumità, sono sufficienti ai fini della configurabilità del reato di maltrattamenti di cui all’art. 572 c.p., anche a prescindere dalla sussistenza degli episodi di aggressione sessuale.


MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA – Diritto penale della famiglia – Delitti contro la persona; Rif. Leg. Art. 572 c.p.

 

Focus on