L'attività di protezione di persone maggiorenni legalmente incapaci svolta da un avvocato costituisce, in linea di principio, un'attività economica - CGUE sent. 15 aprile 2021 causa C-846/19

L'attività di protezione di persone maggiorenni legalmente incapaci svolta da un avvocato costituisce, in linea di principio, un'attività economica - CGUE sent. 15 aprile 2021 causa C-846/19

lunedì, 19 aprile 2021
Giurisprudenza | Avvocato | CEDU
CGUE sent. 15 aprile 2021 causa C-846/19   per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L’attività di protezione di persone maggiorenni legalmente incapaci svolta da un avvocato costituisce, in linea di principio, un’attività economica. Essa può essere esentata dall’IVA se le prestazioni di servizi in questione sono strettamente connesse all'assistenza e alla previdenza sociale e se l’avvocato beneficia, per l’impresa che egli gestisce a tali fini, di un riconoscimento quale organismo avente carattere sociale.

AVVOCATO - Mandati di protezione di maggiorenni legalmente incapaci -IVA; Rif. Leg. Direttiva 2006/112/CE

Focus on