Bambina cade da una rete da gioco elastica: confermato il risarcimento del danno - Cass. Civ., Sez. VI - 3, Ord. 31 marzo 2021, n. 8873

Bambina cade da una rete da gioco elastica: confermato il risarcimento del danno - Cass. Civ., Sez. VI - 3, Ord. 31 marzo 2021, n. 8873

martedì, 6 aprile 2021
Giurisprudenza | Legittimità | Responsabilità civile
Cass. Civ., Sez. VI - 3, Ord. 31 marzo 2021, n. 8873; Pres. Amendola, Rel. Cons. Cricenti per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La S.C. conferma la responsabilità di una Azienda proprietaria di un agriturismo all'interno del quale è collocata una rete di gioco per bambini, ai sensi dell’art. 2051 c.c., in base al rilievo che, da un lato, il tubo era scoperto e se invece fosse stato imbottito non avrebbe causato danno, e dall'altro che la bambina ha usato la rete conformemente al suo utilizzo ordinario, ossia saltandovi, senza alcun anomalo comportamento. (Nel caso di specie, proprio durante l'utilizzo della rete la bambina è caduta sbattendo con il braccio su un tubo privo di protezione da urti facendosi male, così che la madre ha agito per il risarcimento del danno).


MINORI – Risarcimento del danno; Rif. Leg. Art. 2051 c.c.

 

Focus on