Sulla violazione degli obblighi di assistenza familiare - Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 23 marzo 2021, n. 11195

Sulla violazione degli obblighi di assistenza familiare - Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 23 marzo 2021, n. 11195

Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 23 marzo 2021, n. 11195; Pres. Fidelbo, Rel. Cons. Aprile per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

In tema di violazione degli obblighi di assistenza familiare, l'incapacità economica dell'obbligato, intesa come impossibilità di far fronte agli adempimenti sanzionati dall’art. 570 c.p., deve essere assoluta e deve altresì integrare una situazione di persistente, oggettiva ed incolpevole indisponibilità di introiti; la minore età del figlio, a favore del quale è previsto l'obbligo di contribuzione al mantenimento, rappresenta in re ipsa una condizione soggettiva di stato di bisogno, che obbliga i genitori a contribuire al loro mantenimento, assicurando i predetti mezzi di sussistenza, con la conseguenza che il reato di cui all’art. 570 c.p., comma 2, sussiste anche quando uno dei genitori ometta la prestazione dei mezzi di sussistenza in favore dei figli minori ed al mantenimento della prole provveda in via sussidiaria l'altro genitore.

DIRITTO PENALE DELLA FAMIGLIA - Violazione degli obblighi di assistenza familiare; Rif. Leg. Art. 570 c.p

Focus on