Violenza sessuale. Ai fini del riconoscimento della diminuente per i casi di minore gravità deve farsi riferimento ad una valutazione globale del fatto - Cass. Pen., Sez. III, sent. 5 marzo 2021 n. 9094

Violenza sessuale. Ai fini del riconoscimento della diminuente per i casi di minore gravità deve farsi riferimento ad una valutazione globale del fatto - Cass. Pen., Sez. III, sent. 5 marzo 2021 n. 9094

venerdì, 5 marzo 2021
Giurisprudenza | Violenza | Legittimità
Cass. Pen., Sez. III, sent. 5 marzo 2021 n. 9094 - Pres. Lapalorcia, Rel. Cons. Mengoni per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

In tema di violenza sessuale, ai fini del riconoscimento della diminuente per i casi di minore gravità di cui all'art. 609-bis, ultimo comma, cod. pen., deve farsi riferimento ad una valutazione globale del fatto, nella quale assumono rilievo i mezzi, le modalità esecutive, il grado di coartazione esercitato sulla vittima, le condizioni fisiche e psicologiche di quest'ultima, anche in relazione all'età, mentre ai fini del diniego della stessa attenuante è sufficiente la presenza anche di un solo elemento di conclamata gravità. Delitti contro la libertà individuale - Violenza sessuale - Caso di minore gravità - Configurabilità - Valutazione – Rif. Leg. art. 609 bis cod. pen. 

Focus on